Pillole

Il geniale improduttivo. 

Ogni istruttore ha trovato allievi che hanno difficoltà a integrarsi nelle iniziative degli altri, imprevedibili e stravaganti, ma capaci di invenzioni geniali.

Sono tipi creativi e ancora molto indisciplinati, e che magari non diventeranno mai come potrebbero o come loro li vogliono.

Se abbiamo a che fare con un bambino, non dobbiamo preoccuparci, perché siamo nella norma. Non possiamo pretendere che lavori o sia già funzionale, perché il bambino gioca, ha solo bisogno di seguire la sua fantasia e di creare senza l'obbligo di rendere che, se lo sapremo allenare, arriverà più tardi, e diventerà un tratto del carattere solo da disciplinare e far diventare produttivo.

Possiamo, però, ingegnarci anche noi. Inventiamo giochi e piccole gare con poche regole, ma già con i fondamenti dello sport che vogliamo insegnare. In pratica, rendiamo l'attività il più possibile simile a un gioco, in modo che il bambino trovi interesse e possibilità di liberare la fantasia, e poi lasciamo che si sbizzarrisca. Ci penserà quindi da solo, strada facendo e sotto la nostra guida discreta, a diventare anche pratico e funzionale.

Se è un ragazzo, possiamo già parlare, spiegare e chiedere. Se lo sappiamo valorizzare per le sue idee, applichiamo i suoi contributi e gli lasciamo la libertà di provare le proprie soluzioni, avremo sollecitato le motivazioni più costruttive.

Se è un adulto, offriamogli la possibilità di essere responsabile, applichiamo le sue soluzioni in modo che senta di contare per i suoi contributi, discutiamo e lasciamo valere sempre le giuste ragioni e non solo il nostro ruolo.

Se si tratta di un individuo polemico, non cediamo e, se la riteniamo giusta, difendiamo fino in fondo la nostra opinione. Intanto, però, diamogli spazio per difendere la sua, senza prenderlo di punta, perché non c'è niente di più distruttivo di un creativo che ci vuole mettere in difficoltà.

È però anche possibile che sia solo un po' confuso su ciò che deve fare, o magari reattivo perché non riesce a dare sbocco alla sua creatività; in questo caso per migliorarlo basta probabilmente fargli sapere cosa ci aspettiamo e fargli capire che lo può fare.

In ogni caso, giovane o adulto che sia, accettiamo l'idea che un tipo del genere possa anche avere idee migliori delle nostre e che qualche volta possa farsi prendere troppo dalla fantasia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Forse vuoi leggerne altri... Ecco alcuni articoli che hanno un argomento simile:

Tehethon

banner poster