Pillole

Vuole sentirsi riconosciuto per le proprie capacità, motivazioni e aspettative.

  • Seleziona le scelte e gli interessi, accetta e rifiuta e si adatta o si oppone secondo il clima e il rapporto nei quali è educato.
  • Risponde se l’adulto tiene conto dei suoi obiettivi e dei mezzi dei quali è consapevole di poter disporre.
  • Vuole essere considerato per ciò che è e ciò che sa fare.
  • Ha un’esuberanza creativa che non va mortificata, perché non si estingua, si trasformi in opposizione o si esprima in modi anche distruttivi.
  • Le sopravvalutazioni e, la protezione e le pressioni che vorrebbero mantenere inalterati il rapporto e la distanza tra insegnante e allievo gli tolgono responsabilità e ostacolano l’acquisizione della sicurezza.
  • In un clima che lo valorizza è più sicuro, e quindi più pronto all’iniziativa e alla collaborazione, e disponibile a partecipare ed esercitare la propria libertà dentro margini produttivi.
  • Se non indirizzato o sottoposto a pressioni maldestre, può facilmente appagarsi di certi privilegi o essere vulnerabile a scelte non costruttive, se non, addirittura, autodistruttive.
  • Ha ritmi e momenti di maturazione ben precisi, ma non spontanei: l’ambiente deve aiutarlo a completare ciascun stadio e preparare quelli successivi.
  • Le varie fasi vanno favorite e non anticipate, per non creare blocchi di sviluppo non più recuperabili.

Ti è piaciuto questo articolo?

Forse vuoi leggerne altri... Ecco alcuni articoli che hanno un argomento simile:

Tehethon

banner poster