Lo sport
Dalla prevenzione del disagio alla promozione del benessere e della salute.

Destinatari
Studenti frequentanti le scuole elementari/medie inferiori e le Associazioni sportive, ricreative e religiose dei comuni di Isnello, Gratteri e Scillato.
Genitori, allenatori, dirigenti, professori di educazione motoria.

Obiettivo generale

Programmazione territoriale per lo sviluppo dello sport madonita.


Obiettivi specifici

  • monitoraggio del fenomeno sportivo dei comuni di Isnello, Gratteri e Scillato;
  • conoscenza dei seguenti dati: numero dei praticanti, attività praticate, operatori, numero e tipologie degli impianti, società sportive del territorio, risorse finanziarie, programmi e iniziative;
  • analisi dei dati raccolti e delle problematiche emerse, valutazione sulla situazione attuale e obiettivi da delineare;
  • trasmettere ai giovani di entrambi i sessi informazioni utili a migliorare il proprio stile di vita, attraverso l’attività motoria e la corretta alimentazione;
  • stimolare i genitori ad incoraggiare i figli ad essere fisicamente attivi al fine di contrastare i principali fattori di rischio di gravi patologie (obesità, diabete, malattie cardiovascolari);
  • educare al rispetto delle regole e ad un tifo positivo;
  • prevenzione del doping;
  • prevenire i comportamenti di carattere deviante, specie nei gruppi a rischio;
  • favorire l’integrazione di gruppi socialmente marginali, come le minoranze etniche e gli immigrati
  • creazione di un dipartimento territoriale di promozione sportiva.

Metodologia
le attività previste dal progetto si possono così sintetizzare:

  • presentazione del progetto e delle sue finalità agli amministratori, alle scuole, alle associazioni del territorio, agli operatori della salute e alla comunità;
  • somministrazione di questionari volti a conoscere il rapporto dei giovani con lo sport;
  • attività di formazione e sensibilizzazione rivolte agli alunni, ai genitori, ai tecnici ed ai professori di educazione fisica, volti a favorire una sana cultura dello sport e del benessere;
  • coinvolgere i bambini a rischio segnalati dai servizi sociali e dalla scuola a far parte di un gruppo- squadra;
  • conoscere i bambini stranieri residenti nel territorio al fine di sapere chi sono, da dove vengono, come si trovano, come trascorrono il tempo libero;
  • creazione di un dipartimento territoriale di promozione sportiva che abbia il compito di coordinare gli interventi fra scuole, enti locali e società sportive, sviluppare progetti e iniziative legate allo sport.

Contenuti degli incontri

  • I benefici di un’adeguata attività fisica e di una corretta alimentazione;
  • Il ruolo della psicologia applicata allo sport;
  • Il ruolo della pratica sportiva nello sviluppo e nell’educazione dei giovani;
  • Il mister: allenatore allo sport, educatore alla vita;
  • i rischi del doping: aspetti medici e psicologici;
  • autostima e motivazione allo sport;
  • scuola, famiglia e sport: un’alleanza educativa;
  • senso di appartenenza e orgoglio nel rappresentare la maglia del proprio paese;
  • razzismo e violenza: nemici dello sport, dalla psicologia del tifoso alla psicologia degli ultrà;
  • il territorio come sede di bisogni e di servizi: gli impianti sportivi nel quadro della pianificazione territoriale.

Attività

  • interviste a personaggi sportivi del proprio paese per raccontare la storia dello sport cittadino;
  • riprese degli impianti sportivi del territorio, interviste agli utenti, ai gestori e alle autorità;
  • progetto di un impianto sportivo ideale;
  • mostra fotografica con immagini che ritraggono storie di personaggi sportivi e di manifestazioni del luogo;
  • settimana dello sport.

Strumenti

  • somministrazione questionari, Focus Group, incontri formativi, interviste.

Ti è piaciuto questo articolo?

Forse vuoi leggerne altri... Ecco alcuni articoli che hanno un argomento simile:

Tehethon

banner poster