Le domande degli allenatori

In una squadra ci sono differenze di condizione, provenienza sociale e cultura.

Devo trattare tutti allo stesso modo o essere più attento a chi ha meno o patisce dei disagi?

Alcune considerazioni:

  • in calzoncini corti e su un campo da gioco tutti i ragazzi sono uguali;
  • ognuno è unico, ed è obbligo dell’educazione considerare e valorizzare questa diversità;
  • le qualità di ognuno devono essere curate e sviluppate perché arrivino tutte a esprimersi, e quindi l’obiettivo è uguale per tutti;
  • poiché ognuno ha qualità diverse e risponde secondo i propri caratteri, ha modi diversi di apprendere e di acquisire di cui occorre tenere conto.

 

Le affinità da trattare allo stesso modo:

  • l’osservanza delle regole comuni, il rispetto per la persona, l’impegno per portare ognuno dove gli è possibile, la responsabilità che si deve avere nei confronti di tutti, la considerazione per ciò che ognuno è e cerca di fare.

 

Le differenze da trattare in modo individuale:

  • la dotazione, che patisce e fa patire se frenata o non è all’altezza delle richieste, i disagi o le asperità del carattere, che vanno corrette, ma con tanta attenzione e, quasi sempre, delegando chi lo sa fare.

 

In definitiva, il modo migliore di proporsi con chi è meno privilegiato, è trattarlo come gli altri, senza concessioni particolari, che vanno contro il desiderio della persona di non essere diversa, e senza voler compensare disagi che già disturbano per conto loro. Occorre, però, non trascurare un atteggiamento "individualizzato", che non significa concedere di più a chi ha meno, ma operare perché ognuno raggiunga ciò che gli è possibile, a prescindere da ciò che ha. In ogni caso, i due atteggiamenti non sono in contrasto, ma del tutto complementari, perché consentono di trasmettere e far osservare le regole comuni e, al tempo stesso, di considerare e valorizzare il singolo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Forse vuoi leggerne altri... Ecco alcuni articoli che hanno un argomento simile:

Tehethon

banner poster