Educazione

Le direttive che rendono possibili il rapporto e l’intesa con gli altri...

Sono:

  • Le direttive che rendono possibili il rapporto e l’intesa con gli altri;
  • Ciò che abbiamo in comune e condividiamo con gli altri la cultura dell’ambiente pretende per partecipare, essere produttivi, integrarsi e sentirsi adeguati e non esclusi disciplina i rapporti e rende comprensibili i messaggi;
  • Libertà di poter modificare qualsiasi norma;
  • Garanzia per non sentirsi inadeguati o estranei;
  • I vincoli e i comportamenti che regolano la convivenza;
  • I margini dentro i quali esercitare creatività e iniziativa;
  • I riferimenti e le direttive che rendono produttivi i comportamenti personali e collettivi.

Sono dolorosi sacrifici solo se:

  • Sono trasmesse troppo tardi, quando il bambino ha acquisito la trasgressione e l’inosservanza come comportamenti leciti e concessi;
  • Sono imposte invece che essere fatte scoprire e vivere come abitudini che non opprimono;
  • Impongono la rinuncia a privilegi concessi e acquisiti come diritto;
  • Non sono le stesse anche per l’adulto.

Sono facili da acquisire e osservare quando:

  • Sono adatte al momento di sviluppo;
  • Sono le stesse dell’adulto, uguali per tutti e regolano la vita comune;
  • Sono elastiche e modificabili anche con il contributo dell’allievo;
  • Sono più vantaggiose dell’elusione e della trasgressione;
  • Sono strumenti per risolvere problemi concreti;
  • Garanzia di maggior funzionalità ed efficacia;
  • Appagano, portano vantaggi e garantiscono iniziativa e libertà;
  • Anche l’adulto osserva quelle di sua competenza.

Vanno stabilite prima, altrimenti la correzione diventa una punizione.

Argomenti: le regole in campo e la creatività, le regole e i comportamenti in campo, il ruolo dell’allenatore.

Ti è piaciuto questo articolo?

Forse vuoi leggerne altri... Ecco alcuni articoli che hanno un argomento simile:

Tehethon

banner poster