Educazione

Il valore psicopedagogico dello sport o lo sport che educa. 

L’educazione è un atto creativo e uno scambio che evolve con lo sviluppo dell’educato, l’arte di formare la persona che in potenza c’è in ognuno e scoperta e sviluppo di tutte le potenzialità e le qualità dell’educato.

Questa definizione presuppone che l’allievo abbia la libertà di criticare e creare, e che l’educazione non sia un intervento uniforme, ma la capacità di scoprire, sviluppare e valorizzare con metodi adatti ciò che è specifico di ognuno.

Educare significa proporre e far acquisire i caratteri, la cultura e il nostro modo di essere adulto, portare l’allievo fin dove è consentito alle sue potenzialità, trasmettere le conoscenze e i principi della cultura dell’ambiente e renderlo adeguato alle sue richieste ed esigenze e preparare, già nel bambino, quella che sarà la vita dell’adulto. È necessario, quindi, rendere l’allievo partecipe come soggetto attivo del proprio processo di maturazione psicologica e intellettiva, altrimenti non si arriva all’obiettivo di portarlo a operare e amministrarsi da solo e a scegliere i modelli di comportamento e di azione che consentono di realizzare tutte le potenzialità che possiede. Lo sport che educa, quindi, non offre soluzioni e schemi prestabiliti, ma insegna a costruirli secondo le esigenze della realtà e gli obiettivi da raggiungere.

Uno sport evoluto ha maggior facilità a educare della famiglia e della scuola, perché piace e cattura l’interesse e l’attenzione senza bisogno di altri stimoli. Motiva all’impegno e a scovare le risorse, allena all’autonomia, al coraggio, alla responsabilità e alla libertà, e ha regole all’interno delle quali esercitare tutta la libertà e l’iniziativa. Abitua a tener conto degli altri, fare insieme e socializzare, perché richiede rispetto, stima, partecipazione e disponibilità a scambiare contributi. Permette all’allievo di sperimentarsi, creare propri modelli di azione e categorie di pensiero e portare tutti i contributi della creatività e dell’iniziativa. Infine, insegna a imparare e, intanto, a superare ciò che insegna l’istruttore, e chiama il genitore a offrire una partecipazione costruttiva.

Nello sport, educare significa curare allo stesso modo lo sviluppo delle qualità fisiche, tecniche, di personalità e di carattere e farle progredire fin dove è consentito, trasmettere i propri caratteri e lasciar esercitare le proprie stesse prerogative e responsabilità di adulto, allenare alla massima libertà e responsabilità, e riconoscere l’impegno e le intenzioni più che i risultati immediati e le corrette esecuzioni. Significa, però, anche far pagare le conseguenze di errori e trasgressioni, non sollevare dai compiti e dalle rinunce che spettano e, in definitiva, ridurre, fino ad annullare, la distanza tra istruttore e allievo.

Quali competenze e qualità richiedere all’istruttore che educa? Agisce più sulla personalità che sul comportamento, cerca un adulto libero e non un esecutore, e non teme di essere superato. È figura sempre stabile, coerente e obiettiva che lascia spazio a libertà e iniziativa, ma chiede responsabilità. Sa evolvere, interpretare le nuove conoscenze e adattarsi a ogni allievo, e trasmette i propri caratteri di adulto, ma non impone il ruolo e l’autorità. E, infine, è consapevole dei propri limiti e si sforza per correggerli.

E quale sportivo formare? L’obiettivo dell’educazione è uno sportivo maturo, evoluto, libero da complessi e finzioni. Coerente e capace di cambiare, sicuro, concreto, obiettivo e razionale anche fuori dello sport. Mai succube e servile o reattivo e irresponsabile, consapevole e padrone di sé, dei propri mezzi e dei limiti e delle esigenze dello sport. Curioso, creativo, originale, adatto a una creazione collettiva e disponibile a imparare e, intanto, a creare e proporre. Coraggioso per mettersi alla prova e non temere l’errore. E capace di cercare la migliore funzionalità personale e collettiva e di raggiungere i traguardi che sono nelle sue possibilità.

Ti è piaciuto questo articolo?

Forse vuoi leggerne altri... Ecco alcuni articoli che hanno un argomento simile:

Tehethon

banner poster