Questo articolo non ha molto a che fare con lo sport giocato, ma ha a che fare con i giovani meno fortunati. Di questi si parla poco, ma così è troppo comodo, e anche vile.

Quando le speranze e le ambizioni nello sport, sia per i maschi e, sia, specialmente per le femmine, sono distrutte o cancellate per sempre dai sogni legittimi di un bambino/a o adolescente che sia, vuole dire che questo mondo e questo sistema hanno fallito.

Uno dei principi cardine dell'Osteopatia è che la struttura e la funzione sono strettamente collegate e s’influenzano a vicenda. Molto spesso mi viene chiesto, dai miei pazienti, "ma cosa significa?" Poiché in Natura niente viene fatto per caso, possiamo riassumere il significato di quest’affermazione dicendo che se un osso, un’articolazione, un organo hanno quella forma è perché la tensione muscolare, le pressioni interne, il movimento in generale l'hanno portato, nel tempo, ad avere quella forma e questo fa in modo che, le varie funzioni, siano eseguite col minor dispendio energetico e la massima efficacia possibile! Se è vero, com’è vero, questo, allora bisogna prestare massima importanza a quello che succede a un bambino in età evolutiva.

Tutti gli Stati si propongono di combattere il fenomeno doping, anche se con mezzi diversi.
In base alla Legge 376 per la “disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping”, entrata in vigore il 2 gennaio 2001, costituiscono doping la somministrazione o l’assunzione di farmaci o di sostanze farmacologicamente attive e l’adozione o la sottoposizione a pratiche terapeutiche non giustificate da condizioni patologiche.

I farmaci potenzialmente dopanti dovranno recare un contrassegno per essere riconoscibili e avere, nel foglietto illustrativo, un paragrafo che ne spieghi gli effetti per chi pratica attività sportiva.

Il doping è reato penale. A differenza che in passato anche gli atleti sono perseguibili.

Altri articoli...

Tehethon

banner poster